Commenta per primo

Era prevedibile, forse, il fatto che la Lazio riuscisse a passare ai quarti di Europa League. Lo Stoccarda non è squadra che possa impensierire la 'banda Petkovic', che contrariamente a quanto accade in campionato non si fa sfuggire nessuna occasione per dimostrare il proprio valore. La Lazio vola dunque al turno successivo, nel quale affronterà i turchi del Fenerbahce, squadra temibile soprattutto in casa e con ottimi valori individuali. I biancocelesti non sono però da meno, e in coppa lo stanno ampiamente dimostrando, con risultati e prestazioni di alto livello. 

Imbattuta in Europa, la Lazio è la prima squadra italiana a raggiungere i quarti di finale di Europa League, e il re di coppa Libor Kozak comanda la classifica dei capocannonieri della competizione. Ora però per un paio di settimane dovrà concentrarsi solo sul campionato. Torino e Catania sono squadre che possono impensierire la compagine biancoceleste, e le settimane di lavoro durante la sosta dopo la trasferta torinese serviranno a ricaricare le pile per chi non sarà impegnato con le Nazionali, e per staccare la spina dal club per chi invece sarà in giro per il mondo.

L'entusiasmo per il passaggio del turno deve essere lo stimolo per migliorarsi e cercare di dimostrare che anche in campionato si può centrare l'obiettivo prefissato, ovvero il terzo posto. L'impegno europeo, seppur stancante, non può essere l'alibi per fallire in Italia. Servirà dunque rompere il tabù che vede la Lazio quasi sempre sconfitta dopo il turno di Europa League.