2
Ormai è una realtà il fatto che la Lazio punti in alto, inutile nascondere le ambizioni di una squadra che senza sosta continua a vincere convincere e soprattutto ad avvicinarsi alla Roma. In un turno molto più che favorevole la squadra biancoceleste si stacca di tre punti dal Napoli che impatta con l’Hellas Verona ed accorcia dai rivali di sempre: i giallorossi sono ad un punto di distanza e nel prossimo week end, quando la Lazio affronterà l’Hellas, i partenopei e la Roma dovranno tornare a vincere a tutti i costi prima di affrontarsi nella giornata di campionato post sosta per la Nazionale. 
In una partita difficile come contro il Torino, i ragazzi di Pioli hanno dominato senza troppi problemi pur non giocando, soprattutto nel primo tempo, una gara da incorniciare. Un paio di azioni rischiose subite ma sempre con la sensazione nulla di così grave potesse accadere fino a quando Felipe Anderson non ha deciso di accendersi. Il brasiliano risulta sempre più decisivo, è un vero e proprio fenomeno che non solo fai delle grandi giocate, ma fa vincere le partite alla proprio squadra senza nemmeno scomporsi più di troppo: prende il pallone ne dribbla tre ed appoggia in porta, serve assist e mette i compagni davanti alla rete avversaria con una naturalezza spaventosa, da campiona vero. Il giocatore biancoceleste non teme più nulla e nessuno, dopo un approccio in biancoceleste parecchio timoroso che ha attirato su di lui più critiche che complimenti ha convinto tutti, inutile dire come perché lo dimostra ogni domenica. Con lui anche de Vrij sta dimostrando di essere fondamentale e decisivo: i limiti palesati ad inizio stagione erano solo di ambientamento in un paese e in un calcio diverso. Ora l’olandese è con pochi rivali uno dei migliori difensori della Serie A, un calciatore su cui si può puntare ad occhi chiusi, che dà sicurezza al reparto ed aiuta nella ripartenza dell’azione. Grazie a lui anche Marchetti ha ritrovato serenità e certezze ed anche ieri è risultato decisivo in un paio di occasioni. La caccia al secondo posto è partita...