23
Radiazione, punti di penalizzazione, forse 6, anche 12, senta sono 15 che faccio lascio? Non solo: al Torino tornano indietro i punti persi, si erge a difensore dei diritti come parte civile. Serie B, addio, è uno scandalo, fate schifo, avete messo a rischio tutti. Poi dai giornali e dai dinamitardi si passa alle aule di tribunale: la Procura chiede qualche mese di stop per Lotito, e i due medici. Punto. Poco? No, ovviamente, ma molto meno, molto molto meno. Nient'altro: nelle carte dove sono i giocatori positivi in campo, gli scandali UEFA, gli zombie contagiosi disposti ad azzannare il povero Toro?

RADIATI - Forse dovremmo essere radiati: dovremmo essere davvero radiati se ancora, dopo tanto tempo, corriamo tutti giubilanti dietro a notizie riportate senza tanto badare al sottile, senza leggere troppo, perfino senza sapere nulla di come si difenderà la Lazio. Badate bene, queste sono le richieste della Procure, NEMMENO le condanne. Le richieste dell'accusa. Ecco, ora vi inviterei a ricordare a memoria tutte le prime pagine, gli scandalizzati tweet, trafiletti. Dove sono ora? Dove meriterebbero di essere? Dovremmo essere radiati perché gli abbiamo, anche solo un minimo creduto.
ERA VERO - Era vero: abbiamo ancora una volta creduto ai processi iniziati con le pagine di giornale come prove, abbiamo creduto ai giornali e non alla legge, abbiamo creduto come sempre che sì, Lotito è antipatico e allora deve aver fatto la cosa più antipatica di tutte. Era vero. Ci ha ingannato tutti, ha sconvolto il campionato, ha violato le regole. Nel frattempo partite spostate senza norme regolamentari, rinvii richiesti ad hoc, un gran parlare. Era vero. Parlare, parlare, parlare, infangare, interviste alla Asl, interviste al Padreterno che ha visto tutto, gente che voleva pure i punti di risarcimento al Torino. Che manco ci può entrare, in questo processo, non ci sono le basi giuridiche, che sono quelle che contano, promemoria per tutti. Anzi, promemoria per tutti: pazientate ancora un altro po', sul fiume. Neanche stavolta passa la Lazio. Alla prossima prima pagina.