114
 La nuova sfida, che attende il Milan,  sarà quella di blindare di Donnarumma e Calhanoglu: le trattative sono iniziate e Gazidis, Maldini e Massara sono convinti di chiuderle positivamente. La proprietà ha fatto sentire il proprio appoggio ai dirigenti, si apprende da fonti societarie.

FIDUCIA - Fiducia è la parola chiave del club di via Aldo Rossi in due trattative di certo non facili. Quella per Donnarumma, paradossalmente, presenta un quadro più delineato: il giocatore vuole restare in rossonero, la società è pronto a gratificarlo dal punto di vista economico. Sempre, precisano dalla società, seguendo quelle linee e quei parametri sposati già negli ultimi 12 mesi sia in entrata che in uscita. Nessuna follia, ma riconoscimenti frutti di una verifica su più piani all'interno dello stesso management.

STALLO CALHANOGLU -
La dirigenza rossonera ha confermato quanto raccontato da calciomercato: sono vivi i contatti con l'agente di Calhanoglu per parlare del contratto in scadenza nel 2021. Al nazionale turco è stata riconosciuta  una grande professionalità in questi mesi, senza pensare a questa incerta situazione contrattuale. I dirigenti hanno manifestato ottimismo sul buon esito della negoziazione, ma le parti sono ancora lontane. L'intenzione c'è, ora serve accelerare.