Commenta per primo
Duri scontri tra i tifosi del Crotone, diretti a Cittadella per la partita, e quelli del Lecce che andavano a Vicenza, nell'area di servizio San Pelagio Est, in provincia di Padova. Per oltre mezz'ora, poco dopo le 11, nella parte est dell'area di servizio dell'A13 una quarantina di ultrà per parte si sono provocati e scontrati prima verbalmente e poi fisicamente con cinghie e pugni. Secondo la ricostruzione degli agenti della Digos padovana e dai carabinieri di Abano Terme, ultrà del Lecce hanno lanciato sassi e bottiglie contro il pullman dei crotonesi, mandando in frantumi un paio di vetri e avrebbero anche lanciato fumogeni verso i tifosi calabresi. Sul luogo era presente una pattuglia della polizia stradale, che ha cercato di calmare gli animi. Successivamente 44 tifosi del Lecce, con ogni probabilità gli stessi che hanno preso parte agli scontri, sono stati bloccati dalla polizia al casello Ovest di Vicenza: 24 di loro sono stati denunciati per possesso di 'botti' e altro materiale pirotecnico, che avrebbero voluto portare all'interno dello stadio Menti.