Commenta per primo
Sassuolo-Lecce 4-2
 
 
 
Gabriel 5: nel primo tempo, dopo il pallonetto di Caputo, tiene in piedi il Lecce parando un colpo di testa insidioso di Ferrari. Il Sassuolo però nella ripresa lo infila altre tre volte. Senza colpe.   
 
Donati 6: tiene bene Boga, che segna solo dribblando non lui ma Mancosu, nella ripresa.
 
Lucioni 5,5: si fa sorprendere dal taglio di Caputo dopo soli cinque minuti di gioco e il Lecce va sotto. Poi segna di testa il gol del pareggio. Dopodiché i neroverdi gli entrano da tutte le parti.  
 
Paz 5,5: una chiusura decisiva su Berardi al 35’ del primo tempo, ma nella ripresa tira giù in area Ferrari causando il rigore del 2-1.
 
Calderoni 6,5: suo l’assist del primo gol giallorosso, il cross di mancino dalla bandierina per la testa di Lucioni. In difficoltà invece quando deve fermare Muldur in occasione del 4-2 neroverde.  
 
Petriccione 6: il simbolo sbiadito del centrocampo salentino post lockdown.    
 
(dal 31’ s.t. Falco 6: al suo ingresso il Lecce passa al 4-3-3. Qualche fastidio lo crea)
 
Tachtsidis 6: duro in mediana, finché non viene ammonito per un pestone ai danni di Magnanelli. È un giocatore intelligente ma sempre un po’ troppo pesante.   
 
Barak 6,5: il più dinamico del centrocampo giallorosso. A volte impreciso, si capisce. Sfiora il gol nel finale.
 
Shakhov 5: più ombra che trequartista.   
 
(dal 31’ s.t. Mancosu 6,5: il primo pallone che tocca lo tocca con le mani, per sistemare il pallone sul dischetto. Segna il 2-2 come se fosse normale)
 
Farias 6,5: è sempre un problema per la difesa neroverde. Prova generosa, giocatore che non si discute, sia per l’impegno che per la qualità.
 
Babacar 6,5: l’ex si rende pericoloso soprattutto nella ripresa, quando si procura un rigore atterrato da Marlon. Bella lotta tra i due.   
 
 
 
All. Liverani 5: il suo 4-3-1-2 parte malissimo, poi una palla inattiva risistema le cose. Nella ripresa inserisce Mancosu e Falco, così cambia modulo passando al 4-3-3. Ma contro il 4-3-3 il Sassuolo prende il largo.