Commenta per primo
Fabio Liverani, allenatore del Lecce, parla in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Torino: "Sul mercato abbiamo cercato di occupare le caselle mancanti, volevamo fare qualcosina in più però non ci siamo riusciti. Chiudiamo con 20 giocatori di movimento definitivi. La preoccupazione è che se ne perdiamo tre o quattro saremmo in difficoltà. Speriamo che nel girone di ritorno cambi il trend degli infortunati. La partita di andata contro il Torino è troppo lontana, siamo cambiati sia noi che loro. È inutile fare paragoni. Domani dovremo ripartire guardando il nostro e non pensando al Torino e al suo campionato. Vogliamo fare risultato e lotteremo per questo".

SUL MERCATO - "I nuovi arrivati, compreso Paz, sono arrivato discretamente a livello fisico e ottimo a livello di entusiasmo. Per il credo calcistico ci vorrà più tempo, ci arriveranno. Barak ha sempre giocato in un centrocampo a tre e Saponara ha nel trequarti il suo ruolo naturale. Sicuramente il livello della squadra è aumentato. Petriccione non si allena da venerdì scorso e vedremo se ci potrà dare qualcosa. Su Imbula non rispondo, è un giocatore sul mercato anche se è un patrimonio della società. Lo spazio non è tantissimo, vedremo anche se il centrocampo è il reparto più pieno".