Commenta per primo

In casa Lecce non fa piacere sapere di essere la difesa più battuta della serie A, questo è poco ma sicuro. Il lavoro che fanno i ragazzi di De Canio durante la settimana non si riesce ad applicarlo in gara, specialmente quando si gioca in trasferta: questo costa parecchio ai giallorossi, anche perché fuori casa i punti non arrivano dalla trasferta di Palermo. E per tutto questo c'è tanto rammarico.

Se si va a dare uno sguardo ai dati dei salentini, si nota che nella gare disputate al 'Via del Mare' hanno subito solo tre reti, e questo dimostra che davanti al pubblico giallorosso riescono ad applicare bene tutto il lavoro svolto in settimana. Analizzando più in profondità il problema delle partite fuori casa del Lecce, penso che sia un incognita di tipo mentale, di approccio alla gara. Quando il Lecce subisce una rete si può dire che crolli, subendo spesso il raddoppio e diventando così preda degli avversari.

Domenica De Canio e i suoi affronteranno una Sampdoria orfana di Cassano, ma che resta un'ottima squadra di medio-alta classifica. E allora un pensiero speciale va a Guido Marilungo, che qui in Salento ha trovato nella passata stagione una promozione in A ed una ragazza di cui è molto innamorato. Occhio, dunque, al giovane attaccante, che vorrà fare bella figura davanti ai suoi ex tifosi. I giallorossi, invece, dovranno dimostrare che sono quelli visti mercoledì scorso contro l'Inter di Benitez, dove hanno dimostrato di potersela giocare contro chiunque. Massima attenzione però: la Samp non è una squadra in crisi...