Commenta per primo

Il Lecce è stato audace e combattivo per gran parte della gara contro il Palermo, ma al 'Barbera' gli è mancata una virtù fondamentale: la costanza. La squadra di De Canio ha dominato il primo tempo: splendide azioni in velocità e gran gol di Giacomazzi. Poi, dopo il gol di Corvia nella ripresa, al Lecce è mancata la benzina e dunque la costanza: è un particolare molto pericoloso che De Canio dovrà capire per rimediare in fretta. Resta comunque la buona prestazione dei ragazzi giallorossi.

Lecce-Catania sarà una bella partita. I siciliani sono forti ma il Lecce è in ripresa, sta riuscendo a trovare il suo equilibrio. I giallorossi, in queste prime giornate di campionato, stanno procedendo a fasi alternate, ma è normale perché hanno cambiato tanto, stanno usando metodi diversi dal passato. Il Catania è forte, ha cambiato l'allenatore che è Giampaolo, un gran tecnico. In questo momento è Mascara l'uomo in più dei siciliani, che forti degli otto punti in classifica verranno a Lecce per i tre punti. Ma attenzione, non sono imbattibili.

I giallorossi ce la metteranno tutta per andare in campo con la voglia di vincere, perché Lecce-Catania è la partita della svolta. De Canio è un grande tecnico, bada al sodo, cerca di trovare equilibrio, fa giocare chi merita ed ha portato una nuova ventata di entusiasmo. Cosa manca a questo Lecce? Io dico niente, solo il tempo per trovare l'amalgama giusta. Il Lecce ha giocatori adatti per qualsiasi modulo, e poi è una rosa ricca d'esperienza per la serie A.