13
In questo momento, all'esame in camera, c'è un decreto che potrebbe facilitare la vita, e non di poco, al mondo del calcio italiano. Il Dl 50/2021, meglio noto come decreto Aiuti, presenta al suo interno diversi emendamenti salva calcio.

LE MISURE - In primis, la misura principale riguarda il versamento dei contributi, che subirà un differimento dal 31 luglio al 31 dicembre. Tenendo in considerazione l’Iva, le imposte dirette, contributi previdenziali e ritenute alla fonte, il rinvio dei vari versamenti vale per le società ben 900 milioni di euro. All'interno del Dl inoltre, è presente anche un'ulteriore correzione del Decreto Crescita, utile alla riduzione dello stipendi, per il 50%, dei giocatori stranieri ingaggiati in Italia per più di due anni. Inizialmente, era previsto esclusivamente per gli stipendi superiori al milione di euro. Adesso, invece, sarà abbassato a 500mila euro per poter permettere alle società minori di usufruirne