Commenta per primo

"Oggi si è deciso di sposare ancora la vecchia mentalità". Lo ha detto il vicepresidente dell'Inter, Angelomario Moratti, commentando la riconferma di Maurizio Beretta a presidente della Lega Serie A.

"È indicativo - ha aggiunto - che tre delle quattro società più importanti d'Italia siano fuori dal Consiglio di Lega. Questo è un pericolo per la crescita. Con la conferma di Beretta noi ci auguriamo che si facciano le riforme che devono essere fatte. Stiamo lì e aspettiamo".