Commenta per primo

Si è tenuto presso la sede della Lega Pro l’insediamento del nuovo Collegio Arbitrale. Per la prima l'insediamento è stato effettuato alla presenza oltre che dei Presidenti dei Collegi Arbitrali (Avv. Matteo Acciari, Avv. Elisa Brigandì, Avv. Sebastiano Campisi, Avv. Paolo Di Loreto, Avv. Antonio Di Salvo, Avv. Roberto Lazzini, Avv. Cristiano Novazio, Avv. Carla Petrangeli, Avv. Cesare Pucci e Avv. Salvatore Scarfone), anche dei rappresentanti delle componenti tecniche firmatarie dei rispettivi Accordi Collettivi, vale a dire AIC, ADISE, AIAC, AIPAC. Erano presenti per la Lega Pro il direttore generale Francesco Ghirelli, il segretario Generale Sergio Capograssi, per AIC il direttore generale Gianni Grazioli, Stefano Sartori e Nicola Bosio, per ADISE il presidente Carlo Regalia, Claudio Molinari e Bruno Iovino, per AIAC il presidente Renzo Ulivieri e Luca Perdomi, per AIPAC il presidente Stefano Fiorini.

Francesco Ghirelli ha voluto sottolineare in apertura che nel “riportare la sede dei Collegi presso la propria prestigiosa sede, la Lega Pro ha inteso in tal modo sottolineare la massima attenzione verso la necessità dell’amministrazione della Giustizia endosportiva, fondata, oltre che sulla legittimità ed il rigore anche sul rispetto degli universali valori di moralità sportiva”. Punto chiave dell’intervento è stato senz’altro quello relativo alla codificazione dell’obbligatorietà dell’esperimento del tentativo del componimento bonario delle vertenze. “Tale disposizione denota il chiaro intento delle parti collettive, nell’interesse delle parti sostanziali dei contenziosi, di perseguire la soluzione transattiva quale modalità privilegiata di definizione delle vertenze, che nel mondo sportivo, per evidenti ragioni, deve essere la norma e non l’eccezione”. A riguardo va sottolineato che tale ultima considerazione sarà uno degli argomenti chiave trattati nel corso del Convegno organizzato dalla Lega Pro unitamente al proprio Comitato Tecnico Scientifico, presieduto dal Prof. Victor Uckmar, che si terrà il prossimo 25 marzo a Roma presso la Scuola Superiore di Polizia.