383
Leonardo dice tutto dopo il pareggio contro il Torino. Così il dirigente del Milan ha parlato a Sky Sport del mercato rossonero: "Ibrahimovic non arriverà. Dall'inizio ci aveva detto che se il Los Angeles avesse soddisfatto le sue condizioni sarebbe rimasto e, quindi, non arriverà. Sarebbe stata una storia bellissima, avrebbe dato un peso importante ma non sarà possibile. Stiamo parlando di una squadra che al momento è al quarto posto. Non ci dimentichiamo delle difficoltà da cui siamo partiti. Se avessimo tutti i giocatori della rosa potremmo competere per il quarto posto. Purtroppo il FPF è diventato un puzzle, è anche difficile da capire, dobbiamo aspettare e capire cosa fare. La proprietà ha voglia di fare ma ci sono dei paletti da rispettare. Con un centrocampista in più ed un innesto in attacco questa squadra può migliorare".

FABREGAS - “Stiamo studiando l'operazione, ne abbiamo parlato, vediamo, non siamo ancora in una fase di affondo. Stiamo valutando le condizioni”.

PAQUETÁ - “Sarà un rinforzo, è uno dei centrocampisti di cui ho fatto riferimento prima, è giovane ma ci darà sicuramente una mano. Se recuperiamo tutti i giocatori ci danno alternative. Come opzione di sistema ce ne abbiamo. Con un attaccante avremo più possibilità ed un centrocampista visto anche l'infortunio di Biglia”.

GATTUSO - "E' normale che non parli di mercato pubblicamente. Noi siamo liberi, stiamo con Rino non perché lo abbiamo trovato qua, lo conosco da 20 anni. Se un giorno vincessimo con Rino in panchina sarà formidabile, il rapporto è onesto. La nostra gestione è chiara".

MERCATO - A Milan TV, Leonardo ha aggiunto: "“Io penso che questa squadra con tutta la rosa a disposizione ha alternative ed è competitiva. Detto questo, l’infortunio di Biglia sarà tra i più lunghi e per questo credo che un centrocampista e un attaccante arriveranno. Le alternative ora ci sono in attacco, c’è Castillejo ma penso che in considerazione della situazione sarebbe l’ideale prendere un centrocampista e un attaccante. Dobbiamo aspettare un input dalla società perché la UEFA ci manda dei messaggi tutti i giorni e dobbiamo capire. Non abbiamo ancora preso i premi della competizione che stiamo giocando perché eravamo squalificati".