Commenta per primo

Troppi errori arbitrali, e allora ben vengano direttori di gara stranieri, almeno per le partite chiave del campionato bulgaro. A chiederlo con un comunicato è la dirigenza del Levski Sofia, che si sente penalizzato per quanto avvenuto lunedì nella partita persa 2-1 a Lovech contro il Litex ma non solo. I vertici del club e i giocatori del Levski accusano l'arbitro Stanislav Todorov soprattutto di non aver visto due rigori a proprio favore per falli di mani volontari in area del Litex. La sfida è molto sentita da entrambe le squadre e anche lunedì, come spesso accaduto in passato, è stata 'macchiata' dal gioco duro. L'arbitro è stato costretto perfino a sospendere il gioco per cinque minuti nel primo tempo per una rissa, dovendo estrarre un cartellino rosso e cinque gialli.