Commenta per primo
Nell'Athletic Bilbao delle sorprese di questa stagione, capace di fermare sul proprio campo sia Barcellona che Real Madrid, c'è un altro attaccante esterno che sta facendo impazzire i tifosi baschi oltre al quotatissimo Iker Muniain. Parliamo di Ibai Gomez, un destro naturale classe 1989 che gioca a sinistra esattamente come il suo compagno di squadra e che si sta dimostrando l'uomo dei gol pesanti. Ha già trovato la porta avversaria otto volte in 16 spezzoni di partite, per un totale di 584 minuti (una media pazzesca da un gol ogni 73'), ma soprattutto lo ha fatto contro entrambe le grandi di Spagna e ha portato in dote quattro punti pesantissimi per continuare a coltivare il sogno Champions League. E anche nella stagione 2011/12, quella della sua esplosione sotto la gestione Bielsa, trascinò l'Athletic alla finale tutta spagnola di Europa League con i gol a Schalke 04 e Sporting Lisbona.
La formazione basca lo ha pescato in Segunda Division B (la nostra serie C) e ha iniziato a proporlo gradualmente tra formazione riserve e prima squadra, anche se il suo debutto (datato 17 ottobre 2010 contro il Saragozza) verrà ricordato come uno dei peggiori giorni della sua carriera. Ingresso al 67' per Toquero e un grave infortunio al ginocchio dopo appena tre minuti che lo tolse di mezzo per sei mesi. Ma il ragazzo, nativo di Bilbao, ha la pelle dura tipica della gente del posto. Si è ripreso alla grande e si candida a un futuro da assoluta protagonista, visto che ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2017. Oggi è la prima riserva di Muniain, domani potrebbe esserne il naturale sostituto in caso di addio di Iker.