1283

Il Milan era chiamato alla risposta dopo la sconfitta con il Napoli e la vittoria proprio degli azzurri in giornata. Missione riuscita perché i rossoneri ottengono un sofferto successo per 3-1 contro l'Empoli al Castellani. Succede di tutto nel finale, dopo il vantaggio di Rebic, risponde al 90esimo su punizione Bajrami prima del nuovo vantaggio rossonero subito dopo con Ballo Touré, la chiude Leao allo scadere.


La squadra di Pioli era partita molto bene ma poi ha dovuto fare i conti anche con i tanti problemi muscolari oltre a Vicario, autore di un'altra super prestazione. L'Empoli esce rammaricato perché nella seconda frazione di gara la squadra di Zanetti è andata più volte vicino al vantaggio. Milan che rimane quindi agganciata alla vetta con il Napoli che si trova a più tre dai rossoneri.

LA PARTITA - Il Milan parte forte con due occasioni, la prima sui piedi di Giroud che però non riesce a centrare la porta e poi con Leao, su cui Vicario è costretto agli straordinari per evitare il vantaggio rossonero. Prova a rendersi pericoloso anche l'Empoli ma le migliori occasioni sono ancora per gli ospiti e in particolare con Saelemaekers che però non sfrutta un'altra grande giocata di Leao. Pioli costretto a due cambi già nei primi 45 minuti, entrambi per problemi muscolari. Si fermano prima Saelemaekers e poi Calabria, al loro posto Krunic e Kalulu. A inizio secondo tempo è l'Empoli a creare la prima chance con Marin dalla distanza che sfiora il palo. In difficoltà il Milan che concede a Stojanovic un'altra occasione da dentro l'area di rigore.  La risposta arriva da Giroud che su punizione bacia la traversa. Empoli che però continua ad attaccare e questa volta è Lammers di testa a sfiorare il gol. Partita molto accesa con tante occasioni tra cui quella di Tonali, sempre su punizione; salva Vicario dopo la deviazione di Luperto. A sbloccare la gara il gol di Rebic a cui risponde la bellissima punizione di Bajrami per il pareggio momentaneo. I rossoneri però reagiscono alla prima azione con la zampata di Ballo Touré prima del 3-1 finale firmato da Leao. Finale al cardiopalma e successo preziosissimo per Pioli.