557
L’Argentina non fallisce l’appuntamento con gli ottavi di finale e centra il primo posto nel gruppo C: battuta la Polonia con il punteggio di 2-0 grazie ai gol nella ripresa di Mac Allister e Alvarez, e nonostante il rigore parato nel primo tempo da Szczesny a Messi. La Polonia passa come seconda classificata grazie alla differenza reti sul Messico.

LA PARTITA – La prima frazione è dominata dall’Argentina che pure non crea grandissime occasioni. Poi, nella parte finale di tempo, ecco la grande occasione: Szczesny esce male su Messi e lo colpisce al volto, è rigore ma il portiere polacco ipnotizza la Pulce e salvaguarda lo 0-0. Bastano pochi minuti dopo l’inizio della partita per sbloccare la gara, ci pensa Mac Allister che in teoria sarebbe l’uomo d’ordine. Non arriva la reazione della Polonia, Otamendi fa buona guardia contro Lewandowski e Alvarez, schierato al posto di Lautaro, raccoglie il passaggio di Fernandez, si gira e fa 2-0, sigillando il primo posto. A dieci minuti dalla fine, entra Lautaro Martinez e per l’attaccante dell’Inter c’è anche l’occasione della gioia personale, che non arriva a causa di un destro troppo strozzato davanti a Szczesny. A pochi minuti dal termine, il difensore dello Spezia Kiwior salva sulla linea. Finisce così, e la Polonia estromette il Messico per un gol subito in meno: i ragazzi di Michniewicz esultano dopo il fischio finale, alla notizia gol di Al Dawsari nell'altra gara.