Commenta per primo
Torna a parlare Zé Eduardo, attualmente all'Al Shaab, formazione di Dubai allenata da Walter Zenga. Sono parole dure quelle rilasciate nell'intervista a La Republica dall'attaccante brasiliano che ancora non si spiega le disavventure del periodo italiano. "Quando ero al Santos - racconta Zé Love - mi hanno ritoccato il contratto sei volte perché continuavo a segnare: è così che sono arrivato in Italia, al Genoa, preferendolo al Werder Brema. Sono consapevole di non aver fatto molto, colpa anche dell'infortunio ma poi ho rifiutato il secondo anno di andare al Milan, non ho voluto cedere ad una sorta di ricatto per cui volevano me solo se Bojan avesse rifiutato. Speravo di ricever comprensione dal Genoa invece da quel momento lì basta, non ho più giocato e la mia carriera ne ha risentito. Sono stato pagato anche tantissimo motivo per cui non mi spiego perché non mi è stata lasciata la chance di giocare".