Il tecnico del Manchester United José Mourinho, a seguito della sconfitta contro il Siviglia in Champions, si difende: "Dopo il primo goal c'è stata una reazione emotiva che ha reso il tutto più difficile, il secondo goal ha reso la rimonta quasi impossibile". Alle critiche sull'attacco quasi mai pericoloso sui 180 minuti di sfida risponde che "In realtà ci sono state buone fasi e buoni occasioni e che gli uomini davanti hanno fatto il loro dovere. Non abbiamo tempo per fare un drammi per questa sconfitta perchè sappiamo che sabato prossimo giochiamo. Il calcio non è la fine del mondo, non abbiamo tempo per essere tristi. Mi sono seduto su questa sedia due volte prima. Col Porto e con il Manchester United eliminato, col Real Madrid e con il Manchester United eliminato. Quindi non è niente di nuovo per questo club".