62
17.45 IDENTIFICATI 10 ULTRAS - Sarebbero una decina gli ultras identificati per l'affissione di adesivi antisemiti in curva sud in occasione di Lazio-Cagliari (LEGGI QUI)

La Lazio lotta contro il razzismo e si dissocia da qualunque forma di discriminazione, parola di Claudio Lotito. Dopo il ritrovamento di adesivi antisemiti affissi dai tifosi biancocelesti in curva sud (dove si erano spostati per la squalifica della nord) durante Lazio-Cagliari, il presidente con il portavoce Diaconale e i due brasiliani Felipe Anderson e Wallace si è recato in visita alla Sinagoga di Roma (assenti i vertici della Comunità Ebraica per impegni pregressi), dove ha parlato con i cronisti presenti: "Oggi siamo qui per testimoniare ancora una volta la nostra totale dissociazione da ogni forma di razzismo e antisemitismo. Annuncio ufficialmente che la Lazio darà vita a una iniziativa che coinvolgerà 200 giovani tifosi biancocelesti: ogni anno organizzeremeno delle visite nei campi di concentramento di Auschwitz, per sensibilizzare i giovani su questi temi. In curva non compare oggi nessuna effige razzista. In passato c’erano situazioni o bandiere che non lasciavano spazio a interpretazioni. Da quando sono presidente invece non sono mai comparsi striscioni o sono stati tenuti atteggiamenti che possano identificare la tifoseria come razzista, antisemita o xenofoba. La Lazio tra l’altro ha sempre messo in campo una serie di iniziative per dimostrare una tendenza. Aiuteremo gli inquirenti , attraverso le riprese delle telecamere, a individuare i responsabili proprio per evitare strumentalizzazioni. Proprio in settimana, a seguito dell'apertura della curva sud per l'iniziativa "We fight racism", la curva aveva risposto con un comunicato che condannava i "buuh" razzisti. Finiamola di strumentalizzare queste cose per denigrare la società e quanto ha fatto bene fino a ora. Se ipoteticamente potremo costituirci come parte civile? La Lazio si è già costituita in passato, non si deve parlare di come combatteremo certi episodi ma di come da tempo lo facciamo. E' l'unica società a farlo, non a caso vivo in una situazione delicata con minacce di ogni tipo, non sempre riferibili alla tifoseria".

In linea con quanto annunciato dal presidente Lotito domani a Bologna, nel corso del riscaldamento, la Lazio scenderà in campo con una maglia raffigurante Anna Frank, intanto, si apprende da Ansa, è stata depositata in Procura un'informativa della Digos sulla vicenda degli adesivi antisemiti ritrovati nella curva sud del stadio Olimpico di Roma all'indomani della partita Lazio-Cagliari