50
Il Milan è pronto alla ripresa del campionato. Domenica, con calcio d'inizio alle ore 18, a San Siro arriva la Lazio. Trascinata dai gol di Ciro Immobile e dagli assist di Luis Alberto. Autore di ben tre passaggi decisivi per le reti (già uno in più di quelli serviti nella passata Serie A) nell'ultima vittoria in rimonta per 6-1 contro lo Spezia all'Olimpico. Due pericoli pubblici. 

Il centrocampista spagnolo (classe 1992 ex Liverpool) l'anno scorso ha prolungato il proprio contratto fino al 30 giugno 2025 col club biancoceleste del presidente Lotito, che gli ha riconosciuto un aumento d'ingaggio da 2,5 a 3 milioni di euro netti a stagione. Quest'estate non si era presentato alle visite mediche e non era partito con la squadra di Sarri per il ritiro ad Auronzo di Cadore, dove poi ha raggiunto i compagni con cinque giorni di ritardo. 

Sullo sfondo c'erano le voci di mercato sul Milan, che in effetti nei mesi precedenti aveva effettuato un sondaggio esplorativo con gli agenti del calciatore, senza però approfondire il discorso. Anche perché la valutazione fatta dalla Lazio (50 milioni di euro) era fuori dalla portata del club rossonero, che poi ha rinnovato il prestito di Brahim Diaz dal Real Madrid e nell'ultimo giorno di mercato ha preso Messias dal Crotone. Quest'ultimo non è ancora pronto, invece Pioli schiererà titolare il giovane spagnolo, che lancia la sfida al suo connazionale Luis Alberto. La qualità non manca.