42
A pochi istanti dalla sfida di Cagliari, il dt del Milan, Paolo Maldini, ha parlato a Sky Sport, partendo dall'ipotesi di diventare campioni d'inverno: "Essere lì o dietro di un punto non cambia il senso di questa stagione, completamente diversa dall'ultima. Essere campioni d'inverno non vale assolutamente niente rispetto al fine stagione".

SU MANDZUKIC - "E' la conferma di una strategia: la nostra sarà una squadra giovane ma con rinforzi pronti. L'abbiamo adottata l'anno scorso e ci ha portato ad avere grandi risultati, continueremo su questa strada. Ibra ha dato il suo ok? Non è proprio così, conosciamo bene il suo carattere, abbiamo avuto l'occasione di parlargli, la società decide. Non ci consultiamo con i giocatori per prenderne altri, abbiamo contatti continui con l'allenatore, che deve dare l'ok su operazioni così. Nel calcio non servono solo bravi ragazzi: non che Mario non lo sia, ma serve gente determinata". 

SUI CASI DI COVID - "I giocatori sono pronti, dobbiamo seguire dei protocolli. Cerchiamo di fare tutto ciò che ci viene richiesto nella massima trasparenza. Ai giocatori chiediamo elasticità per essere sempre pronti a giocare".

SU TOMORI - "Tra il quasi preso e il non averlo preso siamo quasi lì, quando manca qualche dettaglio le cose poi a volte non si fanno. Abbiamo provato a prenderlo anche in estate: è normale che se lo seguiamo è perchè abbiamo visto qualche caratteristica giusta per vederlo insieme ai nostri giocatori".