Non è un periodo particolarmente felice per José Mourinho, il tecnico del Manchester United è da tempo nel mirino della critica. E risponde così alle domande della stampa alla vigilia della sfida con la Juve, mettendo in scena un nuovo spettacolo davanti ai giornalisti (soprattutto spagnoli e portoghesi) che lo stuzzicano su Ronaldo, il Real e Pogba: "Dove sono i giornalisti italiani?". Questi i temi toccati dallo Special One

REAL MADRID - "Non mi piace l'idea di tornare al Real Madrid. Mi piace stare qui, mi piace pensare di arrivare fino all'ultimo giorno di contratto"

RONALDO - "Queste domande sono superflue, è uno dei migliori di sempre direi. E' inutile chiedere qualcosa su di lui, è uno dei migliori di tutti i tempi. Basta"

JUVENTUS - "Ci siamo già rimessi in forma nelle ultime due partite, per come abbiamo giocato si è già visto cosa possiamo fare. Cercheremo di ripetere la stessa prestazione anche domani sera. La Juve cos'ha a parte Ronaldo? Sembra che ha poco: a parte Ronaldo ha Bonucci, a parte Bonucci ha Cancelo, a parte Cancelo ha Can. Anzi, gli auguro che possa rientrare presto e stare bene. La Juve ha tanto, ha giocato due finali di Champions, ha vinto 7 scudetti di fila, ha un giocatore fenomenale, la Juve è più che un candidato per la vittoria finale in questa stagione".

VALENCIA - "Per dieci giorni non ha potuto allenarsi, ha avuto un problema fisico e adesso serve un po' di tempo per tornare a un buon livello"

UNITED - "Contro il Chelsea abbiamo vissuto emozioni contrastanti, il risultato ci penalizza. Dobbiamo cercare di sfruttare al massimo l'entusiasmo e le emozioni positive, dobbiamo avere fiducia in noi stessi. Poi dobbiamo sfruttare la rabbia per il risultato per reagire"

POLEMICA - Mourinho si lamenta per i tanti giornalisti spagnoli o portoghesi: "Dove sono i giornalisti italiani e inglesi? Volete tutti farmi parlare di Ronaldo". E poi a chi gli chiededi Pogba: "Non mi piace questa conferenza stampa. Non voglio parlare di Pogba, non voglio parlare di individualità, non voglio parlare con i giornalisti spagnoli perché mi chiedono solo di Ronaldo. Stiamo per giocare contro una delle migliori squadre al mondo, tra le candidate alla Champions. Voglio parlare di questo, invece la conferenza stampa sta andando in un'altra direzione e allora me ne vado anche io, sul serio".

CASO CHELSEA - "Voglio ringraziare Sarri perché è stato onesto, così come il Chelsea. Quel ragazzo ha fatto le sue scuse, non merita di essere licenziato, lui ha sbagliato e la sua società ha avuto una reazione molto forte, non voglio che vengano presi provvedimenti troppo grandi. Lasciatelo lavorare"

MARTIAL - "Sta giocando bene".