316

Partita a senso unico, dal primo all'ultimo minuto. Manchester United-Liverpool doveva essere il big match della nona giornata di Premier League, quello più combattuto, ma i Reds hanno vinto 5-0 all'Old Trafford in una gara senza storia. Il grande protagonista del match è stato Momo Salah - e chi sennò - entrato nella storia del club per aver segnato allo United in tre trasferte consecutive. Stavolta però i gol fatti in una sola partita sono tre, tra il 38' e il 50'. 

LA SERATA NO - All'intervallo però era già tutto finito, con la squadra di Klopp avanti per 4-0 grazie alle reti di Keita, Diogo Jota e, appunto, alle prime due reti dell'egiziano. Per il Manchester una serata storta che non si è raddrizzata nemmeno dopo il gol di Cristiano Ronaldo che ha provato a riaprirla al 52'. Intervento del Var, annullato per fuorigioco. Niente da fare. Si fa ancora più dura nell'ultima mezz'ora, quando Paul Pogba viene espulso per un brutto intervento su Keita a centrocampo. Rosso diretto, che se sommato ai cinque gialli presi dai compagni nei 90' costringe anche il club a pagare una multa (QUI IL MOTIVO)​

A RISCHIO
- Ole Gunnar Solskjaer esce dal campo a testa bassa e quasi con gli occhi lucidi, consapevole che questa brutta sconfitta potrebbe costargli la panchina. In Inghilterra parlano di Antonio Conte come prima scelta della società in caso di esonero dell'allenatore norvegese.