24
Due gol e un assist nelle ultime quattro partite, compresa la rete nella clamorosa rimonta contro il Sassuolo di mercoledì. I numeri di Rolando Mandragora testimoniano il ruolo centrale che sta avendo nella rincorsa del Torino verso la salvezza. Da quando è arrivato in granata, il primo febbraio scorso, ha giocato tutti i minuti a disposizione, 540 su 540, e si è conquistato anche la convocazione nella Nazionale di Roberto Mancini. Il presidente Cairo ha investito in maniera importante su di lui, in un'operazione da circa 18 milioni di euro tra prestito oneroso e riscatto. La concorrenza per strapparlo alla Juventus, che lo aveva riacquistato dall'Udinese lo scorso settembre, era tanta: il Cagliari ci ha provato fino alla fine, la Fiorentina era in agguato pronta a inserirsi e anche il Milan ha fatto più di un pensiero al classe '97...