5
La chiusura dell'affare Manolas - scrive l'edizione romana de Il Corriere dello Sport - era nell'aria da un paio di giorni, quando il greco era stato escluso dalla prima partita di campionato dell'Olympiacos contro il Niki Volos. In realtà la Roma aveva impostato l'operazione all'inizio del mese, con una serie di riunioni tra Sabatini e i dirigenti dell'Olympiacos. Sembrava che la Juventus fosse in vantaggio ma Sabatini ha chiesto a Raiola di aspettare che si definisse la questione Benatia, prima di impegnarsi con un altro club. Tanto è vero che anche la trattativa con l'Arsenal si è incagliata.

Alla fine, gli accordi sono stati rispettati e Manolas è finito alla Roma. Con un paio di anni di ritardo: già nel 2012, quando era andato in scadenza con l'Aek, Sabatini l'aveva cercato, ma in quel momento era già d'accordo con l'Olympiacos.