14
Dal broncio d’estate alle speranze d’autunno. Il mondo romanista di Manolas si è capovolto in pochi mesi passando dalla quasi certa cessione allo Zenit a un rinnovo che dovrebbe arrivare sotto l’albero di Natale. Con Di Francesco il greco è tornato sereno e ha deciso di sposare il progetto Roma. Il difensore però attende da oltre un anno l’aumento di stipendio. Il contratto di Manolas (in scadenza nel vicino 2019) dovrebbe essere il primo a essere ufficializzato entro l’inizio del 2018. Poi si attendono quelli di Florenzi, Alisson e Perotti.

MANOLAS, LE CIFRE - Ad oggi Kostas guadagna 1,8 milioni bonus compresi, meno di Juan Jesus e Gonalons (tanto per fare due nomi). La richiesta è nota da tempo: 3,5 milioni. Troppo per la Roma che in queste settimane ha limato le distanze con l’agente Evangelopoulos. La trattativa si è ammorbidita da quando Raiola ha abbandonato l’entourage del greco. L’affare dovrebbe chiudersi prima di Natale con rinnovo fino al 2021 a 3 milioni comprensivi di bonus. L’altro nodo resta la clausola, ormai una prassi del calcio professionistico. Manolas la vorrebbe di 30 milioni, la Roma spinge per portarla a 40 che è poi su per giù la valutazione che in estate aveva permesso allo Zenit di ottenere il sì di Pallotta prima del “no” di Kostas. La strada per la clausola si troverà a metà: 35 milioni.