Commenta per primo

Buenos Aires tace dopo la disfatta della Seleccion contro la Germania. Nelle piazze della città, e attorno al grande Obelisco della Avenida 9 de Julio, sono molti i tifosi in lacrime per il 4 a 0 incassato dall'Argentina nei quarti di finale del Mondiale sudafricano

Se la città soffre in silenzio, la stampa sudamericana alza la voce contro il ct: Bastonata mondiale" è il titolo di Olè. "Una sconfitta senza attenuanti, Germania travolge l'Argentina ed è in semifinale", titola La Nacion. Il seguitissimo Clarin fa di più e scova le 10 ragioni che hanno portato all'eliminazione di una Nazionale che sembrava superfavorita

1) Corpo tecnico incapace di risolvere le situazioni. Diego ha fatto un corso accelerato e l'ha dimostrato

2) Maradona ha sbagliato le convocazioni: fuori Esteban Cambiasso, Javier Zanetti e Juan Román Riquelme. Cosa ha combinato con i terzini destri? Prima Jonás Gutiérrez, poi Otamendi, pessimo contro la Germania

3) Difesa disordinata e senza gerarchia: Heinze è stato il più molle della Selección durante la Coppa del Mondo

4) Centrocampo senza gioco: Mascherano scelto come capitano è reduce da un'annata fiacca con il Liverpool. Mario Bolatti, giocatore preciso e con maggior senso del gioco è stato quasi sempre in panchina

5) Messi maltrattato dalle decisioni del ct. Riceve la palla semprel ontano dall'area e si accolla l'intero gioco d'attacco della squadra

6) Il clima dello spogliatoio: l'immagine di allegria che hanno offerto non è veritiera. Carlos Tevez si è arrabbiato perchè nessuno si è accorto del compleanno di Javier Pastore, mentre tutti hanno festeggiato quello di Messi. Juan Sebastián Verón e Jonás Gutiérrez si sono lamentati per le recenti esclusioni e Samuel ha reclamato quando si è diffusa la notizia che avrebbe gocato contro il Messico nonostante il recente infortunio

7) Babbo Natale non esiste: Maradona sembrava ai giocatori una figura divina. Ma senza un piano di gioco, nè convinzioni o messaggi alla squadra non si puo' vincere un Mondiale. Maradona punto' tutto sulla motivazione, ma i giocatori non sono stupidi

8) Avversario superiore: La Germania è stata superiore, senza dubbio.

9) Schweinsteiger aveva ragione sugli argentini, ritenuti scorretti e provocatori. Quando Higuain ha segnato con quattro giocatori in fuorigioco tutti hanno reclamato e protestato

10) Non è cambiato niente: Veron aveva auspicato cambiamenti dopo la gara con l'Uruguay nelle Qualificazioni, ma non c'è stato nulla. Bisogna ritrovare l'identità persa quando Julio Grondona ha scelto Diego Maradona come tecnico e Biliardo come manager