Commenta per primo

"La Fifa è governata da dinosauri". Da Dubai, dove è appena arrivato per firmare il contratto biennale con l'Al Wasl, la formazione che si appresta ad allenare, Diego Armando Maradona lancia frecciate al massimo ente calcistico mondiale, in pieno ciclone dopo le ultime rivelazioni sui tentativi di corruzioni.

L'ex "Pibe de Oro" punta l'indice, soprattutto sul presidente Joseph Blatter che ha appena conferito il quarto mandato presidenziale allo svizzero. "Blatter è uno che non ha mai dato un calcio ad un pallone", ha liquidato la questione piccatamente. Maradona ritiene che la federazione mondiale dovrebbe essere guidata da un ex calciatore ma non ha indicato il suo candidato ideale.