442
Nell'incontro con i giornalisti italiani presenti a Nanchino per seguire gli sviluppi del summit di mercato col patron Zhang Jindong e che ha visto la partecipazione anche di Antonio Conte, del presidente Steven Zhang e del ds Ausilio, l'ad Area Sport dell'Inter Beppe Marotta si è lasciato scappare una battuta anche sulla situazione di quei giocatori considerati cedibili: “Vedrete che sistemeremo i giocatori in esubero in relazione alle esigenze dell’allenatore. Icardi e Nainggolan? Ci sono stati dei contatti e qualcosa si è mosso”. Il riferimento è in particolare al bomber argentino, che oltre alla solita Juventus, da qualche giorno è entrato prepotentemente nei radar del Napoli, che ha incassato una prima apertura dal suo entourage.

VINCOLO FAIR PLAY - La cessione dell'ex capitano, al di là dei noti motivi ambientali, si rende necessaria anche per consentire all'Inter di proseguire nell'importante opera di rafforzamento voluta da Conte senza sforare i parametri del Fair Play Finanziario, come lo stesso Marotta ci ha tenuto a precisare. Ecco perché saranno molto importanti anche le cifre alle quali saranno piazzati gli esuberi e Icardi oggi per meno di 50 milioni di euro non può svestire il nerazzurro. E' questo, secondo l'analisi di Repubblica, il prezzo di vendita minimo che Marotta ha esposto alle squadre interessate e che dovrà incassare per rendere realtà gli obiettivi Dzeko e Lukaku.




GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. 
Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com