A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Massimo Giletti, conduttore televisivo e giornalista italiano

“Tifo per la Juve ma se il 20 ottobre il Napoli vincesse, non mi dispiacerebbe”

“Juve-Napoli è una partita psicologicamente decisiva. 46 partite senza sconfitte sono frutto di fortuna e di voglia di riscatto. La Juventus è una squadra che non molla mai ed ha assimilato il carattere dell’allenatore. Ricordo quel Napoli-Juve che doveva finire 5-0 e invece finì 3-3.

Il Napoli ha in rosa due giocatori che fanno la differenza: Hamsik e Cavani. La Juve invece ha più giocatori che possono risolvere le partite. Per la vittoria del campionato sarà determinate in cammino dei bianconeri in Champions League e se questo dovesse continuare, per il Napoli diventerebbe più facile vincere il titolo.

Sono un tifoso juventino ma a calcetto gioco con la maglia di Lavezzi e sono simpatizzante degli azzurri. Il Napoli mi piace perché rappresenta il riscatto di un’intera città. Se vincesse il Napoli il 20 ottobre, non mi dispiacerebbe. Se la Juve deve perdere, meglio che perda contro il Napoli”.