Commenta per primo

Marco Materazzi a 360° in un'intervista concessa a un magazine inglese e ripresa in Italia da FcInterNews.it. Matrix ne ha per tutti. A cominciare da Benitez. "Forse non era l'allenatore giusto per questa squadra. Ho letto che avrei avuto un ruolo nell'esonero di Benitez, ma questo è assolutamente falso. E' stata colpa delle sue dichiarazioni dopo la finale del Mondiale per Club. Ci ha detto che eravamo vecchi, ma guardando la fine della stagione ditemi se la forza e il cuore vi sembravano quelli di una squadra vecchia. La vittoria di quella coppa è stata più merito mio che suo. Abbiamo giocato contro due squadre mediocri e noi eravamo al top della forma, non potevamo che vincere. Il mio unico rimpianto è stato perdermi la cerimonia delle foto coi miei compagni". 

Poi si passa a Mancini. "Mi ha insegnato a stare in panchina? Quello che ha fatto è stato solo mandarmi in panchina! Non credeva in me e io stavo per andare al Milan. Sarebbe stato un errore ma altrimenti rischiavo di perdere il Mondiale. Poi ho parlato con Lippi e mi ha rassicurato, cambiando la mia mente... e la mia vita!". Sempre su Mancini, critica il suo City: "Non è ancora pronto per vincere in Europa. Nei prossimi anni la Champions se la giocheranno Barcellona, Real, Inter, Milan e Manchester United. Il City dovrà aspettare, così come il Chelsea".

Diverso i giudizio su Mourinho. "Sapevo che senza di lui non avremmo ripetuto una stagione così vincente. E penso che guardando anche la stagione del Real, anche lui abbia dei rimpianti. Ma sono sicuro al 110% che con Mou avremmo vinto la Supercoppa Europea e il campionato".

Chiusura sul futuro. "No, non farò l'allenatore. Il presidente Moratti sa che mi piacerebbe viaggiare con Inter Campus, per aiutare i bambini in giro per il mondo".