Commenta per primo

Al termine di Napoli-Dnipro, match che ha regalato il successo agli azzurri, il tecnico partenopeo Walter Mazzarri ha parlato a Sky Sport: “Serata positiva? Ho una grande squadra, sono orgoglioso di questi ragazzi. Non c’è solo Cavani, ma è una squadra di campioni. Oggi sembrava una gara stregata, ma grazie al gruppo siamo riusciti a ribaltarla. Bravi a tutti i miei ragazzi, non solo al Matador. Quattro tenori in campo? Si può fare tutto, bisogna lavorare su determinati equilibri. Cavani? Lo abbiamo voluto nel 2010, credevo in lui e speravo che potesse diventare un top-player come è accaduto. Quando arrivò a Napoli non erano felicissimi perché andò via Quagliarella. Gli parlai tramite Gargano, lo convinsi che Napoli fosse la piazza adatta a lui. È esploso perché c’è una squadra che gioca per lui. Vargas? Il secondo gol è arrivato da un suo errore, tutto gli va storto. Dispiace per la sua sostituzione ma c’era bisogno di dare una scossa e ho cambiato Edu e Donadel; stimo il cileno come il resto del gruppo”.