Commenta per primo

Ai microfoni di Sky  Walter Mazzarri, l'allenatore del Napoli, commenta l'impresa di Bologna: "Non è stata una partita facile. Si sta bene quando si vince, chi è di questo mestiere lo sa. Abbiamo disputato un primo tempo quasi perfetto. Si è rischiato solo qualcosina nel finale. Questa squadra esprime un gioco ben definito. Oggi c’è stata la vittoria del gruppo. A livello mediatico si parla spesso dei giocatori più talentuosi, ma le partite si vincono con il collettivo. Quando il Napoli segna, siamo tutti felici, dai ragazzi in campo a quelli in tribuna. E’ la prima volta in carriera che mi ritrovo in zone di classifica così alte. Se alleni Reggina o Sampdoria è difficile centrare traguardi importanti. Guidare le grandi è un’altra cosa. Per avvicinarsi a loro occorre fare qualcosa di stratosferico"

Gargano è partito nuovamente dalla panchina, ma Mazzarri spegne le polemiche sul nascere: "Walter aveva bisogno di rifiatare e gli ho concesso un turno di riposo. Con Hassan in campo abbiamo collezionato tre vittorie. L’algerino da qualcosa in più sul piano fisico, sia in attacco che in difesa"

"Se guarderò la partita di stasera? Non riesco a guardare agli altri e quella rara volta che ci ho provato m’è andata male. Me ne starò in compagnia di mio figlio e solo alla fine chiederò il risultato. Lavezzi? Non credo sia nulla di grave. La botta al ginocchio si riassorbirà nel giro di due o tre giorni".