103
La sindrome del capitone, virus che colpisce molte squadre al ritorno in campo dopo le libagioni natalizie, debilita la Roma, come è spesso accaduto nella storia di questa società. Le discussioni sul recupero allungato nel primo tempo lasciano il tempo che trovano. Mazzarri sarà pure un minestraro, come sostengono i suoi detrattori, ma sa organizzare come pochi le contromisure per gli avversari di rango. Soffre, semmai, con le piccole che talvolta gli rifanno il verso.

Nel primo tempo un pressing particolarmente aggressivo ha esaltato le virtù del Toro che ha colpito un palo in apertura con Belotti, autore del gol che ha rotto gli equilibri oltre il minuto di recupero, provocando la furia dei romanisti. In realtà il Toro ha meritato il vantaggio: scorrendo il taccuino si registra una sola parata degna di questo nome, quella che ha visto Sirigu opporsi a un destro pregevole di Pellegrini. L’uomo faro di Fonseca è stato oggetto di un trattamento speciale da parte di Mazzarri che ha spedito sulle sue tracce il ringhioso Rincon, spesso raddoppiato dal guastatore Lukic, che ha pure sciupato una ghiotta occasione con una zuccata fuori ordinanza.

Nell’intervallo Fonseca ha provato a riordinare le idee ma è stato ancora il Torino a rammaricarsi per il secondo legno - colpito da Belotti, in serata di grazia. Il vecchio Gallo ha modo di rinfrancarsi quando il Var chiama l’arbitro per segnalare un evidente fallo di mano di Smalling, che ricorderà questa serata come un incubo. La Roma, che aveva tentato la formula Fort Apache per evitare la sconfitta, deve arrendersi davanti al rigore impeccabile di Belotti. E alla sindrome del capitone che qualcuno dovrà spiegare al miliardario texano che ha deciso di acquistare il club.



IL TABELLINO

Roma-Torino 0-2 (primo tempo 0-1)

Marcatori: 46′, 86′(rig.) Belotti
Assist: 46' Rincon
Ammoniti: 20′ Verdi, 28′ Diawara, 45′ Veretout, 55′ Kolarov, 64′ Mancini, 74′ Fonseca, 76′ Florenzi

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout (63′ Mkhitaryan); Zaniolo (86′ Under), Pellegrini, Perotti (73′ Kalinic); Dzeko.
All.: Paulo Fonseca.

Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Lukic, Rincon, Aina (88′ Laxalt); Berenguer, Verdi (69′ Meite); Belotti.
All.: Walter Mazzarri.

Arbitro: Di Bello