Commenta per primo

'Mihajlovic ha un entusiasmo pazzesco. Pagherebbe di tasca sua per vincere, e invece soffre tantissimo quando i risultati non arrivano. Auguro a lui e alla Fiorentina tutto il meglio, e anche tanta sfortuna in meno'. La notizia emersa ieri dal settore dei tifosi della Fiorentina a Cesena è che il feeling fra loro ed il tecnico Sinisa Mihajlovic - pesantemente insultato dai quasi mille supporters presenti ieri in Romagna -, dopo il deludente pareggio del 'Manuzzi', se mai ci fosse stato è già finito dopo poco più di un anno di gestione tecnica. 'Io invece lo difendo, perché so le difficoltà in cui ha lavorato ed in cui tuttora lavora - ha aggiunto Carlo Mazzone, ospite di Radio Toscana -. Jovetic è determinante, perché la qualità fa la differenza, e proprio per questo si sentono le assenze di Gilardino, che io non ho mai messo in discussione anche quando segnava poco la scorsa stagione, e del vero Vargas. Impegno ed agonismo vanno bene, ma senza la qualità è difficile giocare a calcio'.

Infine i complimenti del tecnico trasteverino per il c.t. della Nazionale italiana. 'Voglio bene a Prandelli, lo apprezzo tantissimo, e sono il suo primo tifoso - ha concluso Mazzone -. Mi auguro per lui che il calcio italiano sia nel gioco che nei risultati possa far entusiasmare tutti gli appassionati del nostro Paese, con un ritorno all'amore vero per la Nazionale’.