37
Continuano le polemiche in Qatar, con molte federazioni e diversi giocatori in rotta con la Fifa. Alla lista dei "ribelli" si aggiunge il nome di Kylian Mbappé, che nei due match giocati dalla Francia si è rifiutato di comparire nelle interviste post-partita. Questa scelta del giocatore ha suscitato il fastidio della Fifa, che ora minaccia sanzioni al giocatore e alla federazione francese.

IL DOPPIO RIFIUTO - Già dopo la sfida tra Francia e Australia la stella dei Bleus aveva scelto di non fermarsi per le interviste a bordocampo dopo il fischio finale. Dopo la vittoria contro la Danimarca, ecco che la scena si ripete. Nonostante i suoi compagni Lloris, Tchouameni, Griezmann, Koundé, Giroud, Upamecano e Varane si siano tutti concessi alle domande dei giornalisti, Mbappé si è diretto negli spogliatoi rifiutando di fermarsi per le interviste.

LA FIFA MINACCIA - Dopo il primo rifiuto di Mbappé la federazione francesce era già stata messa in guardia dalla Fifa, la quale aveva minacciato provvedimenti nel caso la scena si fosse ripetuta. Le parole del massimo organo del calcio sono però rimaste inascoltate e il giocatore ha ripetuto la scena contro la Danimarca. Ora a rischiare sono sia il giocatore che la nazionale francese, che potrebbero essere vittime di sanzioni.