61
Gentile Procuratore,

vorrei chiedere lumi circa la vicenda Mbappè che ha appena rinnovato il suo contratto con il Psg a cifre astronomiche facendo infuriare addirittura la Liga, la quale ha affermato di volersi rivolgere direttamente alla UEFA per denunciare l'accaduto (il rinnovo) a difesa dell'ecosistema economico del calcio europeo e la sua sostenibilità. L'accusa è più o meno la seguente: un club che ha registrato delle perdite si imbarca in un investimento monstre pur di non cedere il calciatore ad altre squadre, vedi il Real Madrid. 

Chiedo: è legale tutto questo? Si può arrivare a versare 200 mila euro al giorno a un calciatore per i prossimi 3 anni? Solo alla firma del rinnovo si parla di un "regalo" di 120 milioni di euro. 

Un pensionato che ha giocato a calcio e che prendeva 30 mila lire al mese in quarta serie. Beppe


Gentile Beppe,

tutto questo è legale perché un club può rinnovare un contratto a un proprio calciatore per impedire che lo stesso ceda alle lusinghe di altri club concorrenti. Si può arrivare a versare 200 mila euro al giorno a un calciatore perché nessuna norma lo vieta. Si può versare un bonus "una tantum" (si chiama così) alla firma del rinnovo del contratto perché si vuole premiare il calciatore che ha confermato la sua volontà di rimanere per altre stagioni nello stesso club.

Tutto questo è eticamente accettabile?

Per rispondere a questa domanda passo la palla agli utenti di calciomercato.com...