3
Il suo errore contro l'Empoli, in quel finale da incubo, è costato tanto al Napoli, contestato poi nei giorni e nelle settimane successivi da una parte della propria tifoseria. Un momento no in una stagione difficile, con problemi fisici e poco spazio in campo, non la prima per Alex Meret da quando si è trasferito in Campania. Il suo passaggio dall'Udinese in azzurro prometteva decisamente meglio rispetto a quella che è stata, fin qui, l'esperienza del portiere classe '97. Che ora si trova a un anno dalla scadenza del contratto, con un discorso rinnovo che va affrontato in breve tempo ma per cui chiede delle garanzie. Non economiche, ma tecniche.

GARANZIE PER IL RINNOVO - A 25 anni compiuti, Alex si è stancato di fare solo il dodicesimo. Vuole giocarsi le sue chance e dimostrare di poter essere il titolare di un grande club. Vuole dimostrare che quel ragazzino esploso in Friuli e che era stato cercato da Inter e Roma non ha perso il suo talento. Quindi, per prolungare il suo contratto, chiede di essere il titolare e non essere messo in discussione e in competizione come successo con Ospina nelle ultime stagioni. Altrimenti si guarderà intorno, alla ricerca di un'altra squadra dove rilanciarsi.