Commenta per primo

Lionel Messi, ieri sera premiato con la seconda Sciarpa d'oro europea per i 50 gol segnati nella scorsa stagione, parla del lavoro di squadra. "Non mi sono mai considerato un giocatore individualista, anche se c'è gente che lo pensa. Ma nella mia carriera ho tenuto conto anche di questi giudizi per migliorare - ha spiegato a Marca -. Sono contento e grato verso tutti i miei compagni. Noi non lottiamo per trofei individuali. Sono orgoglioso di essere accostato a Maradona e Pelè, che sono stati i migliori. Ribadisco che questo è un premio collettivo. Dico sempre la stessa cosa quando vinco un premio individuale, non ci sarei riuscito senza i miei compagni".