88
Se esiste la possibilità che Lionel Messi possa lasciare il Barcellona è la domanda da un milione di dollari, anzi da 300 milioni di euro, questa è la valutazione della clausola di rescissione dell'argentino, che in molti si stanno facendo in questi giorni. Se dopo l'affaire Neymar il mercato estivo fosse scosso da un improbabile "caso Messi", per il Barcellona, quanto meno a livello di immagine sarebbe davvero la fine. Sia chiaro, Messi è il Barcellona, nessuno, neppure lontanamente potrebbe immaginarsi l'argentino lontano da casa sua. Però il ritardo della firma del rinnovo del contratto fino al 2021, annunciata in pompa magna dalla società il passato luglio, qualche dubbio lo sta suscitando tra tifosi e addetti ai lavori.

LA PULCE FUOR D'ACQUA - La deduzione alla causa di Messi è indiscutibile, lo si è visto sia nella doppia sfida di Supercoppa spagnola contro il Real Madrid, sia nella prima partita di campionato contro il Betis. Eppure è facile scorgere nello sguardo determinato della Pulce che qualcosa non funzioni, come disse Cristiano Ronaldo a suo tempo, che Messi non è più felice al Barça. I motivi per cui Leo ripone sempre meno fiducia nel potenziale del club potrebbe avere origini non tanto lontane. Lo scorso anno Dani Alves lasciò la squadra non senza polemiche e si trattava un vero e proprio leader dello spogliatoio, come hanno scoperto a Torino; poi è toccato a Luis Enrique abbandonare una panchina che sembrava disegnata per lui e sulla quale si è seduto Valverde dopo un casting più complicato del previsto. Aggiungiamo la partenza di Neymar, che per Messi è stato senza dubbio un colpo difficile da digerire; e la miscela esplosiva è bell'e pronta.

LA DIFFICILE MANCHESTER - Ciò non toglie che l'eventualità di vedere el diez al Manchester City, dove ritroverebbe Guardiola, è una probabilità tanto affascinante, per alcuni, quanto fantasiosa, per la maggior parte degli addetti ai lavori. In Inghilterra ci credono: i soldi ci sono, le trattative con il padre sono già in atto, è stato scritto Oltremanica, ma nemmeno l'ultimo dei tifosi del City sarebbe disposto a spendere una cifra simile per vedere Leo vestire la maglia azzurro cielo. Lo stesso Guardiola, a domanda diretta, è apparso scettico: "Se qualcuno ha i soldi ed è disposto pagare una cifra simile che lo faccia." Gli mancava aggiungere, "noi non lo faremo" e il discorso era chiuso.

L'ATTESA PRIMA DELLA TEMPESTA - Non dobbiamo dimenticare che l'accordo per il rinnovo di Messi è avvenuto verso la metà di luglio, quando le cose sembravano seguire il normale corso di un mercato estivo in cui il Barcellona, nonostante negli ultimi tempi non abbia azzeccato molti degli acquisti fatti, difficilmente si privava delle migliori stelle del proprio firmamento. È logico quindi che ora l'argentino abbia deciso di attendere prima delle firme di rito con il presidente Bartomeu, con cui non sempre è corso buon sangue. Una cosa è chiara: Leo non ha fretta di firmare, preferisce vedere come si conclude il mercato. Vuole sapere se il Barcellona continuerà a essere la squadra per la quale ha sempre giocato, la squadra in grado di dettare legge in Europa. Puoi anche essere il miglior giocatore del mondo, ma se giochi in una società debole, e la perdita di Neymar ha mostrato a tutto il mondo queesto, allora è meglio pensare più a fondo su cosa fare con il proprio futuro. Oppure, semplicemente Messi vuole lasciare la dirigenza tranquilla in questi ultimi giorni di mercato, in cui per i catalani, è più importante portare a termine le difficili trattative in corso, piuttosto che pensare a una firma già concordata più di un mese fa. Manchester o meno, in ogni modo, dire che l'indecisione di Messi nel firmare un contratto che lo legherebbe al Barcellona fino a giugno 2021 non sia l'ennesimo problema della problematica gestione Bartomeu significa semplicemente negare l'evidenza. 
 
 
GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com