Commenta per primo

Sinisa Mihajlovic torna a parlare di Adem Ljajic dopo la splendida doppietta realizzata contro l’Inter. Il giovane talento serbo era stato messo fuori dal giro della Nazionale per non aver cantato l’inno: “Le porte della Nazionale sono aperte a tutti anche a Ljajic – ha detto l’ex tecnico viola ora CT della Serbia – Ma lui sa che la nostra rappresentativa ha i propri principi. Principi che non hanno nulla a che fare con il gioco, ma tutti devono rispettare l’inno nazionale, il paese, la maglia. Ora, se Ljajic si decide a cantare l’inno e, se è in forma, io lo convoco. Se non vuole cantare, non può giocare”.