150 presenze fra i professionisti, tutte con la maglia del Milan e a neanche 20 anni (li compirà il 25 febbraio 1999. Sul fatto che Gianluigi Donnarumma sia un predestinato non ci sono dubbi fin dal suo esordio ormai nel "lontano" 2015 a soli 16 anni e 8 mesi, ma sul fatto che oggi, poco più di 3 anni dopo, l'estremo difensore sia diventato quel fenomeno che tutti si aspettavano, non tutti erano pronti a scommettere.

FATTORE DONNARUMMA - Il Milan ha voluto celebrare le sue 150 presenze con un breve video in cui vengono mostrate 150 parate messe in mostra nel corso delle sue 4 stagioni. Alcune di queste sono autentiche prodezze tanto che, solo considerando questa stagione, gli interventi "decisivi" di Donnarumma in campionato sono stati già 13. Il numero 99 è diventato un fattore decisivo per Gennaro Gattuso perchè, una volta messo alle spalle l'errore nel finale del derby contro l'Inter (in cui però mise a segno anche due interventi decisivi), le parate di Donnarumma hanno portato al Milan ben 9 punti in classifica.
PARATE DA 6 MILIONI L'ANNO - 2 nel pareggio contro la Lazio, 1 in quella contro il Torino, 2 nello 0-0 col Frosinone, 1 nella vittoria con la Spal 2 nel pareggio con la Roma e 1 anche ieri sera, con il Cagliari pronto a rientrare in gara e respinto al mittente. Donnarumma è maturo e, soprattutto sereno in campo e fuori. La polemica sul rinnovo del suo contratto che ha condizionato e non poco la scorsa stagione è stata superata e oggi, anche i tifosi più accesi che criticavano la scelta societaria di accontentare Mino Raiola si sono ricreduti. Sì perchè in un momento storico in cui il Manchester United sta provando a rinnovare De Gea il quale chiede 20 milioni lordi a stagione. In cui Allisson (Liverpool) ed Ederson (Manchester City) superano gli 8. In cui Buffon (PSG) fra parte fissa e bonus arriva a 10 milioni. Dare 6 milioni di euro all'anno a un portiere così decisivo e molto più giovane come Donnarumma non è una scelta fuori mercato e, al contrario, lo lega ancor più ai colori rossoneri che di SuperGigio hanno bisogno, ora più che mai.