53
Theo Hernandez ha dato una svolta a sinistra, ma la corsia destra della difesa resta ancora una nota dolente per il Milan. Il complicato avvio di stagione di Davide Calabria, già due espulsioni collezionate, e le difficoltà di Andrea Conti stanno facendo riflettere la dirigenza rossonera sulla possibilità di tornare sul mercato a gennaio, e i nomi non mancano.

IDEA CELIK - Sul taccuino di Boban e Maldini c'è sempre Serge Aurier, classe '92 ivoriano del Tottenham con il quale c'è stato qualche sondaggio, ma il profilo che avanza con prepotenza secondo Tuttosport è quello di Mehmet Zeki Celik. 22 anni compiuti a febbraio, l'anno scorso è stato una delle rivelazioni del Lille (un gol e cinque assist in 34 presenze) e ora si sta confermando in questo avvio di stagione facendo decollare la sua valutazione fino a 20 milioni di euro. I rapporti tra il Milan e il club francese sono buoni, non solo per l'affare Rafael Leao ma anche perché il fondo Elliott (proprietario dei rossoneri) negli scorsi mesi ha finanziato il presidente del Lille Gerard Lopez con un cospicuo prestito.

UNO DI TROPPO - Celik idea per gennaio, ma in caso di effettivo arrivo a gennaio qualcuno dovrebbe fargli spazio. Forte del rinnovo già in mano, Calabria è più saldo nella sua posizione nonostante le prestazioni sottotono nelle prime giornate, discorso diverso per Conti che dall'inizio del calvario con le ginocchia non è più stato lo stesso. Contro il Lecce avrà una chance, anche per via della squalifica di Calabria, la prima con Pioli per provare a tenersi il Milan e scongiurare l'ipotesi di un prestito a gennaio.