28

16.50 - Approvato il bilancio, si passa all'approvazione del nuovo CdA: approvato l'ampliamento a 9 elementi: Barbara e Paolo Berlusconi, Adriano Galliani, Leandro Cantamessa, Alfonso Cefaliello, Giancarlo Foscale, Antonio Marchesi, Pasquale Cannatelli (confermati) e Leonardo Brivio novità di oggi. Con l'approvazione del nuovo Consiglio di Amministrazione, l'assemblea è sciolta.

16.43 - Riprende la parola Adriano Galliani rispondendo alle domande degli azionisti ma, stoppando sul nascere, ogni discorso legato ai movimenti futuri: "Siamo assolutamente in linea con le regole dell'Uefa. Non so come faranno altri club italiani che hanno perso 100-200 milioni negli anni passati. Berlusconi ha salvato il Milan dal fallimento con un investimento di risorse iperbolico. Abbiamo vinto tutto in Italia, in Europa e nel mondo. Dobbiamo ringraziare chi ha avuto genio e capacità e risorse da mettere in questo club. Speriamo che Berlusconi rimanga per i prossimi 100 anni. E lo dico da tifoso".

16.35 - L'azionista Gatti, in aperta polemica con la gestione societaria prende la parola: "La scelta di aver confermato Allegri è stata controproducente, bastava vedere come aveva trattato Pirlo… Paghiamo 150 milioni di stipendi ai giocatori, qualche domanda bisogna farsela".

16.26 - Confermata anche la diminuzione del monte ingaggi relativo alla gestione sportiva del club. Si è passati dai 176 della passata gestione ai 144 di quella 2013. Anche i ricavi, tuttavia, sono in calo di circa 21 milioni di euro.

16.20 - Parlando della nuova sede di via Aldo Rossi, Galliani ha sottolineato che il Milan avrà la possibilità, nel 2019 di acquistare la sede ad un prezzo già fissato ed il merito è solo di Barbara Berlusconi.

16.10 - Galliani ha confermato il buco di bilancio anticipato in mattinata: si registra una perdita di 15.7 milioni. Fininvest ha ripianato il passivo con 22 milioni di euro. 

16.08 - Galliani ha assunto la presidenza dell'assemblea alla presenza di Marchesi, Cantamessa e Cefaliello. Confermata l'assenza di Barbara Berlusconi.

16.01 - Il CdA si sposta nella sala stampa 'Beppe Viola' e a breve prenderà il via l'assemblea degli azionisti. Presenti Adriano Galliani e anche l'avvocato Leandro Cantamessa

15.50 - E' ufficialmente iniziata, presso la sala del consiglio al quarto piano di via Aldo Rossi, l'assemblea del Consiglio di Amministrazione del Milan che porterà all'approvazione del bilancio del club. Alle 16 inizierà, invecem l'assemblea degli azionisti.

15.45 - Adriano Galliani è arrivato a Casa Milan ma non è presente, invece, Barbara Berlusconi. Si va verso la conferma del doppio Amministratore Delegato.

14.00 - E' convocata per le ore 16 di oggi pomeriggio l'assemblea del Consiglio di Amministrazione del Milan. Tante le novità rispetto alle passate riunioni in casa rossonera: in primo luogo questo sarà il primo CdA nella nuova sede di Casa Milan in via Aldo Rossi (le precedenti si sono tenute all'interno della sede di Fininvest in via Palocapa) in secondo luogo sarà anche la prima assemblea con due amministratori delegati designati, Adriano Galliani e Barbara Berlusconi, le cui competenze sono state suddivise nel CdA tenutosi a dicembre.

ORDINE DEL GIORNO - Dalle scelte di oggi dipenderà molto del futuro prossimo della società rossonera. Secondo quanto si apprende dalla convocazione firmata da Adriano Galliani (che ricopre anche il ruolo di vicepresidente vicario del club), infatti, i soci sono chiamati ad approvare il bilancio societario chiuso in data 31 dicembre 2013 e rinnovare il Consiglio di Amministrazione per la nuova gestione del club. Durante l'assemblea, tuttavia, si parlerà anche di nuovi investimenti destinati al mercato e delle nuove strategie societarie a livello globale. Sarà anche in discussione la posizione dell'attuale allenatore rossonero Clarence Seedorf in vista di una stagione, la prossima, che dovrà essere di fondamentale rilancio per tutto il mondo Milan. Al termine del CdA, dopo il dietrofront di ieri a Milanello, è attesa infine la conferenza stampa di Adriano Galliani.

ROSSO DA 15 MILIONI - Le cifre che verranno messe sul tavolo del CdA in merito al bilancio 2013 parlano, come evidenziato da MilanoFinanza.it di un deficit di 15 milioni di euro con una previsione, tuttavia, di un passivo più elevato per la gestione in corso: “Barbara Berlusconi e Adriano Galliani (foto lettera43.it) oggi chiederanno il voto favorevole a un documento contabile che presenterà una perdita, a livello consolidato, vicina ai 15 milioni. Ciò che preoccupa di più sono le aspettative per l'esercizio in corso che si chiuderà, con un rosso decisamente superiore a quello dello scorso anno. A pesare sui conti del 2014, oltre ai possibili minori introiti relativi ai diritti televisivi per la partecipazione alla Champions League (valgono tra 25 e 30 milioni), saranno anche i costi per le nuove politiche di marketing volute e attuate da Barbara Berlusconi e anche le spese di gestione per la nuova sede del club rossonero”.

BUDGET MERCATO - Secondo quanto evidenziato dal Corriere dello Sport, insieme al deficit approvato di 15 milioni di euro, il Milan metterà in previsione l'esborso per i riscatti di Adil Rami e Adel Taarabt, previsto in 14 milioni di euro, ma che sarà approvato soltanto con uno sconto totale di almeno il 50%. I 50 milioni di euro ricapitalizzati da Fininvest, infine, serviranno a coprire il buco di bilancio, finanziare il riscatto dei due giocatori e garantire un piccolo budget per poter agire nel prossimo e già ampiamente movimentato mercato estivo.