301

È un André Silva tutto nuovo, totalmente rigenerato, quello che stiamo vedendo in questa stagione. La punta portoghese, tra Siviglia e nazionale, ha messo a segno ben 9 reti in 15 presenze. Una media gol pazzesca, numeri ben diversi rispetto all’esperienza al Milan (10 reti in 40 partite). Il Siviglia è sempre più convinto dal nuovo André Silva, tanto che il riscatto sembra essere ormai una pista concreta. Il club andaluso in estate ha versato nelle casse rossonere 3 milioni di euro per il prestito, mentre il diritto di riscatto è fissato a 35. Come abbiamo riportato qualche giorno fa, però, il Siviglia propone un pagamento del riscatto spalmato in quattro anni, ovvero 8 milioni all’anno dal prossimo giugno fino al 2023. Il Milan non è molto favorevole a questa proposta e preferirebbe un pagamento immediato.

TRE IPOTESI – Per i rossoneri si aprono tre strade, tutte vantaggiose. La prima porta al riscatto da parte del Siviglia, e in questo caso al club meneghino andranno appunto 35 milioni, realizzando una plusvalenza di 15. Seconda ipotesi: qualora non arrivasse il riscatto, il Milan si ritroverebbe in rosa un grande attaccante, maturato molto e con ancora ampi margini di miglioramento. Un André Silva così può tranquillamente rimanere a Milano e giocarsi le sue carte per un posto da titolare. La terza via possibile è quella di una cessione, e se il rendimento di André continuerà ad essere così anche nei prossimi mesi sarà sicuramente più facile trovare degli ottimi acquirenti disposti a spendere delle buone cifre.

L’ANALISI CIES – Il prezzo dell’attaccante classe ‘95, dopo questo avvio esplosivo di stagione, si è alzato notevolmente. L’osservatorio del CIES ha pubblicato una nuova analisi il primo ottobre e gli attribuisce una valutazione di ben 56,9 milioni di euro. E' uno dei giocatori che si è rivalutato di più in questa stagione. Se si pensa che lo scorso ottobre il suo valore era di 54 milioni e a marzo, nel periodo più nero della giovane carriera di André Silva, era sceso fino a 42, questa risalita è certamente una buona notizia per il Milan. Comunque vada, i rossoneri ci guadagneranno: quello che sembrava essere un gran fallimento di mercato solo qualche mese fa, ora si rivela una grande risorsa.