41
Giovani, italiani e di talento. In attesa di capire se entreranno soldi freschi da nuovi soci, il Milan ha le idee chiare sul mercato. Il bilancio in rosso impone una strategia mirata, niente più acquisti milionari, spazio a quei giocatori con grande potenziale, con ingaggio e costi di cartellino contenuti. L'ultimo nome a finire sul taccuino degli scout rossoneri è quellio di Riccardo Orsolini, attaccante classe 1997 dell'Ascoli, trasformato esterno di centrocampo da Devis Mangia, che l'ha fatto esordire in B a Vicenza, lo scorso 26 marzo, e l'ha schierato già 5 volte in questa stagione, nel 4-4-1-1 o nel 3-5-2.

MANITA - Originario di Rotella, un paese che dista circa 30 Km da Ascoli, Orsolini è entrato nel settore giovanile del club marchigiano all'età di 11 anni. Un made in Ascoli che ha lasciato il segno in tutte le categorie, dagli esordienti fino alla Prima Squadra, passando per la Primavera, con la quale, in questa stagione, ha segnato 22 gol in 26 partite, cinque nella sfida contro il Lanciano dello scorso gennaio (il modo migliore per festeggiare i suoi 19 anni).

C'E' IL MILAN - Le ottime prestazione con la maglia dell'Ascoli hanno attirato le attenzioni dei grandi club. Orsolini, che ha firmato recentemente il primo contratto da professionista fino al giugno 2019, piace a Juve, Roma e Milan, che valuta il suo acquisto insieme al Genoa. Costo del cartellino circa 1,5 milioni di euro.