31

Torna a riscaldarsi il binario mai domo che collega Milano a Genova. Negli ultimi giorni, infatti, il Milan e il Genoa sono tornate a parlarsi e a scambiarsi idee e progetti futuri strettamente collegati al mercato. Il club rossoblù è protagonista di una stagione straordinariamente positiva mentre quello rossonero, che punta ancora al terzo posto in classifica è alla ricerca di rinforzi che possano completare la rosa in vista del mercato di gennaio.

FRA KUCKA E PERIN - Il Milan da tempo monitora due giocatori presenti all'interno della rosa del club guidato da Enrico Preziosi. Si tratta del portiere della Nazionale italiana (che ha trovato l'esordio ufficiale ieri sera nel corso dell'amichevole contro l'Albania) Mattia Perin, 22 anni e un futuro roseo davanti a sè, e del centrocampista slovacco Juraj Kucka (27 anni) che bene sta facendo anche nel ruolo di incursore alle spalle delle punte sia con la maglia del Grifone che con quella della nazionale slovacca (leader del gruppo C a punteggio pieno e con Spagna e Ucraina alle spalle).

RISCATTO DI MATRI - Entrambi i giocatori sono ritenuti fondamentali per il tecnico Gian Piero Gasperini e nei colloqui che Adriano Galliani e Enrico Preziosi hanno intrattenuto negli ultimi giorni (a partire dalla serata della consegna del "Premio Facchetti" nella sede della Gazzetta dello Sport) hanno evidenziato la richiesta di cifre importanti da parte dei rossoblù per entrambi i giocatori. Si parla di circa 10 milioni di euro per i due giocatori, ma il Milan ha ancora a disposizione una carta importante da potersi giocare per abbassare la cifra richiesta. Si tratta del cartellino di Alessandro Matri, attualmente in prestito secco a Genova, che ha avuto un impatto straordinario in campionato avendo già realizzato 5 gol in 9 presenze. Il riscatto da parte del genoa della punta classe '85 garantirebbe al Milan uno sconto di almeno 6/7 milioni di euro. E se per Perin i discorso potranno essere rinviati a giugno per Kucka il Milan proverà l'affondo già nel corso del mercato invernale.