2
L'amicizia tra Monchi e Massara è servita al Milan per aprire un canale molto interessante con il Siviglia. Le operazioni Kjaer e Suso hanno permesso a entrambi i club di risolvere le criticità dell'organico in maniera rapida e lasciandosi delle possibilità anche per il futuro.


RIFLESSIONI SU KJAER - Il partito a favore del riscatto di Simon Kjaer al Milan è sempre più numeroso. Il danese ha convinto l'allenatore Pioli, i compagni di squadra e gran parte della dirigenza e dell'area scouting. Ma l'ultima parola spetterà a Ivan Gazidis che sta valutando pro e contro dell'operazione. Il riscatto a 2,5 milioni, considerando il valore del giocatore, può diventare un ottimo affare. Ecco perché le quotazioni di Kjaer sono in rialzo.

TRA SUSO E QUEL RETROSCENA SU RONY LOPES - Monchi a gennaio ha visto realizzarsi un suo vecchio desiderio: portare Suso al Siviglia. Un'operazione orchestrata in modo da non incidere in maniera aggressiva sul bilancio degli andalusi, ma non ci sono dubbi sul futuro riscatto. Suso piace tanto a Lopetegui e a Suso piace tanto la sua nuova esperienza nella Liga. C'è anche un retroscena interessante relativo a gennaio: Monchi aveva offerto al Milan il cartellino di Rony Lopes in cambio di quello dell'ex numero 8 rossonero. L'esterno portoghese è un giocatore di qualità e non è detto che non possa tornare utile ai rossoneri nella prossima stagione. D'altronde l'asse Milano-Siviglia è diventato sempre più caldo...