470
MILAN-ATALANTA 2-0


Maignan 7:
Un'autentica sicurezza tra i pali. Disinnesca una conclusione potente di Muriel,  va a prendersi tutti i palloni in area di rigore. Salva nel finale su Zapata. 

Calabria 6: prestazione sicuramente generosa sia in difesa che in attacco, ma caratterizzata da tanti errori tecnici.  (dal 33' st Florenzi s.v)

Kalulu 7,5: il punto esclamativo su una stagione strepitosa per il giovane difensore francese. Esalta San Siro con la sua ricerca, intelligente, dell'anticipo: non sbaglia un solo intervento. 

Tomori 7:  il comandante della difesa, dirige il reparto con lucidità tattica. Sa quando andare a prendere Muriel alto e quando coprire le spalle di Kalulu. Decisamente ottima l'intesa con l'ex Lione. 

Hernández 9: un gol straordinario partendo dalla sua metà campo, saltando in serie quattro avversari prima di depositare in rete con un bel diagonale. Un'impresa che ha fatto ricordare la splendida cavalcata di Weah in un Milan-Verona di tanti anni fa. In questo momento è il miglior terzino sinistro del mondo. 

Tonali 6,5: meno brillante rispetto all'ultima trasferta di Verona ma sempre utile per la squadra per il numero di palloni recuperati e la 'lotta a centrocampo.  (dal 17' st Bennacer 6: si piazza davanti alla difesa con il chiaro compito di pulire il gioco)

Kessie 6,5: dalle sue parti l'Atalanta proprio non riesce a sfondare. Preziosa diga davanti alla difesa. 

Saelemaekers 6: molto vivace in avvio, con diversi spunti interessanti. Cala alla distanza. (dal 9' st Messias 7: suo l'assist per Leao)

Krunić 6,5: gioca tanti palloni con ordine e dà equilibrio e sostanza alla squadra. (dal 33' st Bakayoko s.v)

Leão 8: sempre più uomo copertina, probabilmente il miglior giocatore di questa serie A. Sblocca la gara con un gol dei suoi, l'undicesimo in campionato. 

Giroud 5,5: non è certamente nel suo miglior momento di forma, sbaglia tanto.  (dal 9' st Rebic 6,5: ha il merito di allungare gli avversari attaccando sempre la profondità).

All. Pioli 7,5: corre più tutti e non sbaglia mai una scelta dal punto di vista tattico. E' a un cm dalla gloria.

Atalanta

Musso 5,5: insicuro in occasione del primo gol subito quando ritarda l'uscita su Leao e finisce per prendere gol in mezzo alle gambe. 

de Roon 6: tiene bene botta da terzo centrale in difesa. 

 Djimsiti 5,5: Perde il movimento di Leao sul gol. Nel complesso non fornisce la giusta sicurezza al reparto. (dal 33' st Scalvini s.v). 

Palomino 6,5: controlla bene Giroud, specialmente nel gioco aereo.  (dal 33' st Demiral s.v).

Hateboer 5,5: spinge poco e male, non è ben sintonizzato con i compagni. 

Koopmeiners 5: pomeriggio totalmente da dimenticare per il centrocampista olandese. Non riesce mai a entrare nel vivo del gioco, Leao lo lascia sul posto in occasione del gol del vantaggio. 

Freuler 6: fa tanto lavoro sporco con ordine e sapienza tattica. 

Zappacosta 6: crea qualche pericolo all'inizio del secondo tempo con un paio di buone accelerazioni. 

Pessina 5: prestazione da chi l'ha visto: poca personalità nelle giocate e anche una condizione fisica approssimativa.  (dal 25' st Boga 5,5: prova a dare imprevedibilità all'attacco ma finisce con il toccare pochi palloni)

Pašalić 4,5: ha una buona occasione al 10' ma arriva sul pallone con poca cattiveria. Prova molto deludente per il trequartista croato. (dal 9' st Malinovsyi 5,5: leggermente più vivo del compagno di reparto)

Muriel 6,5: è l'unico che prova a impensierire la difese del Milan con le sue accelerazioni e i dribbling. Predica spesso nel deserto.(dal 9' st Zapata 6: sfiora il gol con un bel colpo di testa)

All. Gasperini 6: prepara bene la gara dal punto di vista tattico nel primo tempo, poi l'inspiegabile crollo.